Skip to main content

Cos'è il Mastering Audio

Un “Master Audio” è la versione finale di una canzone preparata per la vendita, il download, lo streaming, la riproduzione radiofonica o qualsiasi altra forma di consumo di massa da parte degli ascoltatori.

Il Master Audio è ciò che viene utilizzato per eseguire tutte le copie future della Registrazione. È ciò che viene stampato su vinile o Masterizzato su CD e ciò che i servizi digitali come Apple Music e Spotify utilizzano per codificare i file della tua musica che rendono disponibile. Quando ascolti un brano tramite streaming, download o formato fisico, stai ascoltando una copia dell’audio Masterizzato.

Una volta che il Mix è finalizzato, è il momento dell’ultimo passaggio: il Mastering. Il Mix viene consegnato a un Tecnico di Mastering per effettuare gli ultimi ritocchi. A questo punto la canzone è completata al 99%. Il compito del tecnico del Mastering è ascoltare il Mix finale, regolare il volume apparente complessivo della canzone e, se necessario, aggiungere eventuali effetti di post-produzione o compressione aggiuntiva. Prepara la canzone per il rilascio commerciale e la rende più attraente per gli ascoltatori.

Perché dovrei Masterizzare la mia musica?

Quindi, se la tua musica è pronta al 99% quando il Mix è finalizzato, perché Masterizzarla? Perché non pubblicarla così com’è? La risposta, semplice, è che tutti gli artisti seri includono il Mastering come parte del loro piano di pubblicazione.

Il Mastering dona una “lucentezza” finale alla Registrazione e al Mix sui quali si è lavorato così duramente. Il Mastering porta il suono dei tuoi Mix allo stesso livello di tutti gli altri milioni di brani disponibili (il che è davvero importante quando una delle tue tracce è inserita in una playlist, perché l’ultima cosa che vorresti è sentire il tuo brano più “morbido” o meno definito di tutti gli altri).

Non Masterizzare la tua musica prima della pubblicazione è come lavorare instancabilmente ore a progettare e produrre una bella macchina per poi metterla in esposizione senza una verniciatura.

Quanto costa un Mastering engineer?

Questo varia da tecnico a tecnico e dipende anche da quante canzoni stai masterizzando, oltre che dalla lunghezza delle canzoni. Il costo medio è di circa $150 per brano. Molti ingegneri di Mastering fanno pagare di più per le canzoni che superano i 10 minuti, quindi se sei una band prog incline a suite in più parti, preparati a pagare di più per Masterizzare quell’epica traccia di mezz’ora.

Tutto questo potrebbe sembrare costoso, ma tieni presente che non stai solo pagando per le orecchie esperte dell’ingegnere. Gli studi di Mastering dispongono di apparecchiature audio all’avanguardia e sono costruiti per essere un ambiente ottimale in cui ascoltare la musica, in modo che il tecnico ascolti il ​​tuo Mix sulla migliore attrezzatura possibile. Questo ambiente consente di effettuare regolazioni accurate che potresti non essere in grado di sentire se avessi provato a Masterizzare con una DAW sul tuo laptop.

Cos’è la Compressione?

La Compressione audio è la pratica di ridurre la gamma dinamica di una Registrazione. Nell’audio, la gamma dinamica si riferisce al rapporto tra la parte di una Registrazione con il volume più alto e la parte più silenziosa di essa. Maggiore è la gamma dinamica (DR – dynamic range) di una Registrazione, più drastica sarà la differenza tra le parti più alte di volume e quelle più silenziose.

Potresti aver sentito il termine “Loudness War” usato in un contesto negativo in riferimento al suono di una Registrazione. Questo si riferisce alla tendenza degli ingegneri di Mastering (e persino di quelli di Mix) che applicano quantità crescenti di compressione della gamma dinamica a una Registrazione in modo che la loro canzone risulti più “alta” di volume rispetto a una canzone di un ingegnere concorrente che lavora con un altro artista. Negli anni ’90, le etichette e gli artisti iniziarono a pensare che il volume percepito delle loro canzoni doveva essere più alto di qualunque altra song sul mercato, al fine di attirare l’attenzione degli ascoltatori, e iniziarono a chiedere ai tecnici di Mastering di aumentare il volume apparente dei Mix, la “loudness, per l’appunto. Le etichette concorrenti chiesero quindi ai loro ingegneri di fare altrettanto e si è continuato così, avanti e indietro per oltre 20 anni. Ciò ha prodotto un audio così compresso che le parti più silenziose sono alte e le parti più alti lo sono ancora di più. Tutte le dinamiche dei Mix vengono perse. Peggio ancora, l’eccessiva compressione può provocare un fenomeno nell’elaborazione del segnale chiamato “clipping”, in cui la parte superiore della forma d’onda raggiunge il picco e diventa “tagliata” perché non c’è più margine di livello oltre il quale poter “sforare”. Il ritaglio produce sì un audio alto di volume, ma altrettanto distorto: non un’esperienza ottimale per l’ascoltatore.

Ma come otteniamo quel Master audio?

Ecco i passaggi che una Registrazione audio richiede dall’inizio alla fine:

Una band o un artista va in uno studio per registrare la propria musica; per semplicità, diremo che stanno registrando una canzone. Se possono permetterselo, assumono un produttore o un tecnico di Registrazione che si siede con loro durante il processo di Registrazione per aiutarli a ottenere il suono desiderato, oppure producono semplicemente la canzone da soli. L’artista e/o il produttore decidono quali take durante la Registrazione sono le migliori e le inviano, quindi, a un tecnico di Mixing. Durante la fase di missaggio, l’ingegnere alza o abbassa i livelli di ogni traccia in modo che abbiano il proprio posto nel Mix. Ad esempio: durante il ritornello la voce prende il sopravvento, quindi il volume della traccia o delle tracce vocali viene alzato sugli strumenti per rendere più efficace il ritornello. O forse il basso è troppo alto, quindi il volume per la traccia del basso viene regolato per essere più basso nel Mix. L’ingegnere comunica con l’artista e il produttore mentre lavora sul Mix per assicurarsi che approvino come suona.

Come faccio a Masterizzare la mia musica?

Tradizionalmente, gli artisti assumono un tecnico del Mastering per questo passaggio finale. Come abbiamo spiegato sopra, un ingegnere di Mastering prende i Mix finali delle canzoni che l’artista ha approvato e applica la sua “magia”. Per trovare un tecnico di Mastering a volte potrebbe bastare farsi consigliare da chi ha mixato la tua musica. Il tecnico di Mixing potrebbe anche essere un tecnico di Mastering (anche se a molti tecnici di Mixing non piace Masterizzare i propri Mix). In realtà ci sono molti studi di Mastering disponibili. Basta fare una ricerca online, confrontare le tariffe e ascoltare alcuni esempi su cui questi ingegneri hanno lavorato per assicurarsi che piaccia il loro lavoro.

La mia musica suonerà meglio se la Masterizzo?

Il Mastering farà suonare meglio il tuo Mix finale ma solo se il Mix è già buono e solo se il tecnico del Mastering è giudizioso durante il processo di Mastering. La regola d’oro del Mastering audio è: il Mastering non salverà un cattivo Mix, ma sicuramente può rovinarne uno buono.

Gli ultimi 20 anni di storia della musica hanno dimostrato che è così. Il rinomato produttore Rick Rubin è stato al centro di almeno due casi di alto profilo di un Mix scadente irrecuperabile dal tecnico di Mastering. I suoi Mix per Californication dei Red Hot Chili Peppers nel 1999, e Death Magnetic dei Metallica nel 2008, erano già troppo compressi quando sono stati inviati allo studio di Mastering, con l’ingegnere Ted Jensen che ha dichiarato esplicitamente che i Mix per l’album dei Metallica erano “già murati prima che arrivassero”. (“Brick-walled” è un termine di ingegneria audio che indica quando si applica troppa compressione o limiting.) Allo stesso modo, l’album Vapor Trails dei Rush del 2002 ha ricevuto critiche sia dai fan che dalla critica per il Master eccessivamente compresso e distorto. Nel caso dei Rush, non è chiaro se un Mix decente sia stato rovinato nel Mastering o se il Mix fosse già troppo compresso, ma la band non ha voluto correre rischi e, nel 2013, ha chiesto all’ingegnere Dave Bottrill di reMixare l’intero album dalle tracce originali.

Come posso assicurarmi che il mio Master sia dinamico?

Se stai lavorando con un ingegnere, spiegagli che vorresti mantenere dinamico il tuo Master. Tieni presente che mentre il Master più alto potrebbe suonare meglio al primo ascolto, se è troppo alto gli ascoltatori alla fine si stancheranno.

Dovrei fare un Mastering diverso per vinile, CD o digitale?

Se stai pubblicando un album e stai pianificando di fare un’edizione in vinile oltre a CD o digitale, è necessario un Master diverso per la versione in vinile. Oltre alle differenze riguardanti la gamma dinamica e il range di frequenze riproducibili tra il vinile e il CD, il vinile differisce anche nella sequenza delle tracce, poiché ci sono due lati di un disco invece di uno per un CD. I Master in vinile vengono solitamente inviati come due file WAV, uno per lato.

Questo che hai letto è un sunto dell’articolo di Greg Majewski, pubblicato sul sito di CD Baby a questo link, da me tradotto in italiano e liberamente adattato e modificato.

Vorrei essere inserito nella Broadcast List di Audiogrill
Così rimarrai aggiornato sulle nostre attività e otterrai, periodicamente, codici coupon con sconti su tutti i nostri eventi!
Memorizza il numero +39 351 9089405 sulla rubrica del tuo cellulare e inviaci un messaggio Whatsapp con scritto: "Mi chiamo '...', vorrei essere inserito nella Broadcast List di Audiogrill".
E' il nostro sistema per renderti libero di decidere, perché riceverai i nostri messaggi solo se avrai memorizzato il nostro numero sulla tua rubrica e solo se avremo qualcosa di interessante per te da comunicarti!